All posts tagged ristorazione

Frigomat

La vostra attività di ristorazione, gelateria o pasticceria, ha un asso nella manica grazie alla tecnologia Frigomat. Emiliano Arredamenti, da sempre leader nel settore, vi presenta questa azienda fiore all’occhiello dell’industria italiana

Tradizione e tecnologia, qualità ed eccellenza, evoluzione continua. Questi i tratti salienti della Frigomat, azienda leader nel settore della refrigerazione professionale.

Frigomat, insieme ad Emiliano Arredamenti, vi propongono la soluzione giusta per la vostra gelateria o pasticceria.

Frigomat, una realtà solida

Con oltre 45 anni di esperienza nel settore, l’Azienda è una delle realtà italiane più solide ed apprezzate nell’ambito della produzione di macchinari per il gelato artigianale e per la piccola pasticceria.

Frigomat è diventata un vero punto di riferimento per gelatieri e pasticceri di tutto il mondo, affiancando ad una solida tradizione l’innovazione e la passione per le tecnologie.

Emiliano Arredamenti è fornitore autorizzato di questi preziosi macchinari, offrendo una vasta gamma di soluzioni evolute e su misura, nel rispetto dei più alti standard qualitativi.

Date un’occhiata al sito e scoprite tutti i macchinari professionali al servizio della vostra arte dolciaria: pastorizzatori, mantecatori, macchine per il gelato artigianale e tanti altri prodotti.

Frigomat: i corsi professionali

Se state pensando di affacciarvi a questa professione, la Frigomat organizza, su richiesta, corsi personalizzati per imparare l’antica arte pasticcera, presso la propria esclusiva Gelato Professional School.

Un’occasione da non perdere!

Frigomat: la forza dell’esperienza, la passione per il futuro.

Levante prof 2019

Per la prossima edizione di Levante Prof 2019 un invito esclusivo per voi da Emiliano Arredamenti

La nuova edizione di Levante Prof 2019, la fiera dedicata al vero “made in Italy” agroalimentare, sta per fare il suo debutto presso la Fiera del Levante di Bari dal 10 al 13 Marzo 2019.

Questa fiera internazionale a cadenza biennale conferma il suo ruolo di prestigiosa vetrina del settore agroalimentare, richiamando una folta schiera di professionisti e buyer in un’unica location. E’ un’occasione unica, dedicata ai settori della panificazione, pasticceria, pizzeria, pasta fresca, gelateria, birra, vino, bar, ristorazione, alimentazione, confezionamento, pubblici esercizi & hotellerie.

La grande novità di quest’anno è il padiglione espositivo interamente dedicato all’alimentazione Bio, Vegan, Gluten Free e privi di lattosio.

L’obiettivo della manifestazione è quello di riunire l’intera filiera del grano, il comparto della trasformazione e lavorazione delle materie prime, del packaging e degli arredi in un’unica location così da rafforzare questi settori e offrire agli addetti ai lavori concrete opportunità di business, anche sul mercato dei Paesi Balcanici.

Ma soprattutto, in un periodo storico di grandi contraffazioni dei nostri prodotti, riaffermare con forza il prestigio e la qualità del vero Made in Italy.

Sarà un tuffo nell’autentico know how italiano accompagnato da un ricco programma di eventi – come dimostrazioni e forum di approfondimento -, oltre che da gare e concorsi che consentiranno ai Maestri del settore di sfidarsi in competizioni di alto livello.

Levante Prof 2019 ed Emiliano Arredamenti: scarica il tuo invito gratuito

Emiliano Arredamenti sa quanto sia importante, per chi è nel settore, rimanere sempre aggiornato e scambiare il proprio know how con altri professionisti; per questo vi offre un invito in fiera scaricabile gratuitamente a questa pagina.

Basta compilare il modulo che trovate sul nostro sito per ricevere l’invito esclusivo a voi riservato.

Con Emiliano a Levante Prof 2019: un’occasione da non perdere!

Decorare la tavola a Natale

Avete un’attività di ristorazione e offrirete alla vostra clientela più affezionata un succulento pranzo di Natale? Allora avrete bisogno di idee per decorare la tavola a Natale in modo impeccabile per far sentire i vostri ospiti coccolati e circondati da quella deliziosa atmosfera natalizia, proprio come se fossero a casa loro!

Chi ha un ristorante o un locale aperti nel giorno di Natale sa bene quanto importante sia ricreare quel clima caldo e familiare che ognuno di noi cerca durante le feste. Per rendere davvero unico il pranzo natalizio, infatti, non basta preparare un menù delizioso; occorre decorare la tavola a Natale in maniera impeccabile, con un occhio alla modernità ma rimanendo al contempo fedeli a quegli elementi tradizionali che tutti ricerchiamo in questo periodo dell’anno.

Decorare la tavola a Natale

Abbiamo preparato per voi una mini guida con tutti i consigli dei nostri interior designer per decorare la tavola a Natale.

Decorare la tavola a Natale: la scelta del colore

Il primo passo nell’allestimento della tavola natalizia è la scelta di un unico colore per evitare confusione. I colori maggiormente utilizzati per le decorazioni natalizie sono il rosso, il bianco, l’argento e l’oro, ma quest’anno potreste osare con un colore diverso ma altrettanto d’impatto, come per esempio il bordeaux o un bel verde, oppure ancora optare per un tartan accompagnandolo con accessori dai toni più chiari. Una piccola ghirlanda di luci attorno alla tavola conferirà quel tocco festivo (che non può mai mancare).

Decorare la tavola a Natale: fiori freschi come centrotavola

Per questo Natale 2018 diciamo tutti insieme un deciso no alle decorazioni finte. Si punta sul ritorno al naturale partendo proprio dai fiori come elemento decorativo anche a Natale. Una stella di Natale, tipica di questo periodo, abbellisce la tavola e conferisce all’ambiente un’atmosfera magica.  Oppure dei bonsai di abete, perfettamente natalizi, che donano all’intera stanza quel calore tipico natalizio. Insomma il verde è quel tocco in più che non guasta mai.

Decorare la tavola a Natale

Decorare la tavola a Natale: non eccedere nelle decorazioni

Regola sempre valida per ogni arredamento: niente eccessi. Se optate, per esempio, per una tavola a Natale ricca e piena di decorazioni, evitate di addobbare anche le sedie o gli altri mobili dell’ambiente. Less is more, anche a Natale!

Decorare la tavola a Natale: i dettagli che fanno la differenza

Se la tavola è piccola e si riempie facilmente provate soluzioni che aiutano a mantenere più libero lo spazio a disposizione. Ad esempio, si possono mettere tutte le posate del dolce in un vaso di vetro o in un barattolo decorato. Ognuno si serve da solo, e in questo modo la tavola risulta ordinata e pulita.

Come sempre, per qualsiasi necessità non esitate a contattarci!

 

 

aprire un negozio

State pensando di aprire un negozio, ma non sapete da dove cominciare? Avete paura dell’iter burocratico e dei costi da sostenere? Rasserenatevi, non è una scelta impossibile: ecco come fare, dall’individuazione del locale giusto sino al giorno di inaugurazione.

Quando si decide di aprire un negozio, la prima e fondamentale cosa da stabilire è cosa si vuole vendere e dove. Quindi su quale settore merceologico puntare (abbigliamento, calzature, ristorazione, ecc.) ed il luogo che può essere più adatto per aprire un negozio in base alla merce che verrà proposta. Le due cose sono ovviamente tra di loro strettamente connesse, facciamo alcuni esempi. Aprire un ristorante di pesce in una località marina è senz’altro una buona idea perché si può contare su un pescato sempre fresco e, quindi, attirare più clientela, ma occhio alla concorrenza. O ancora, un negozio di prodotti enogastronomici tipici locali sarà perfetto nel centro storico della città, ricco di turisti, anziché in un quartiere residenziale, mentre al contrario, un minimarket avrà più successo in un punto pieno di abitazioni piuttosto che in una zona di hotels.

Aprire un negozio: le dimensioni contano

Bene, abbiamo scelto accuratamente settore merceologico e luogo. Adesso dobbiamo capire quanto grande sarà il nostro negozio. Il decreto Bersani ha infatti semplificato moltissimo la burocrazia per i locali commerciali di dimensioni ridotte, per i quali non è più necessario richiedere un’apposita licenza.

In particolare non occorre licenza:

per locali fino a 150 mq in Comuni con meno di 10mila abitanti

per locali fino a 250 mq in Comuni con più di 10mila abitanti.

Da questa distinzione sono escluse le tabaccherie, in quanto vengono prodotti coperti da monopolio statale.

Ciò posto, prima di aprire un negozio vanno fatte ovviamente tutte le necessarie comunicazioni al Comune.

Aprire un negozio: le comunicazioni ed i permessi

Per poter aprire un negozio, quindi, occorre inviare una comunicazione denominata Scia allo Sportello unico delle attività produttive del Municipio (il Suap) entro 30 giorni prima dell’apertura, precisando che il titolare intende rispettare la normativa in vigore.

Questo per i negozi di dimensioni ridotte come prima precisati.

aprire un negozio

Per quelli più grandi, invece, occorre richiedere l’autorizzazione del Comune, sufficiente per i locali fino a 1.500 mq nei Comuni piccoli e fino a 2.500 in quelli più grandi (il discrimine è sempre dato dai 10mila abitanti). L’Ente deve rispondere entro 90 giorni, altrimenti vale la regola del silenzio-assenso.

Altri step indispensabili per aprire un negozio sono: iscrizione alla Camera di Commercio, iscrizione all’Inps per i contributi previdenziali, iscrizione all’Inail per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, apertura della partita IVA per il pagamento delle tasse.

Per chi intende aprire un alimentari, dovrà ottenere lo speciale permesso rilasciato dalla ASL per ottenere l’agibilità igienico-sanitaria.

Ottenuti tutti questi permessi, l’ultimo adempimento sarà quello di inviare la comunicazione unica al Registro delle Imprese tenuto presso la Camera di Commercio. Sarà quest’ultima ad avvisare tutti gli altri enti (e a chiudere finalmente il cerchio).

Bene, ormai ci siamo: il vostro sogno diventa realtà! Avete aperto il vostro esercizio commerciale! Non vi resta che arredarlo, ma vi assicuriamo che con Emiliano Arredamenti questa è la parte rilassante…pensiamo a tutto noi!