All posts tagged locale

decorazioni-murali

Le decorazioni murali, ossia le decorazioni delle pareti, rappresentano un metodo efficiente ed innovativo per dare un tocco glamour all’ambiente. Vediamo insieme tutti i tipi di imbiancamenti per le pareti e non solo !

Le decorazioni murali per imbiancare l’ambiente in maniera originale, sono infinite e decisamente adatte ad ogni tipo di attività commerciale.

Dall’effetto spugnato a quello legnato, da quadri minimal agli adesivi e chi più ne ha più ne metta.

Le decorazioni sono assolutamente funzionali per rendere ciascuna attività caratteristica e particolare! Esse rivelano i propri gusti personali e diventano un vero e proprio segno di riconoscimento!

Spesso quando diamo forma alla nostra attività trascuriamo le pareti, ma in realtà sono tra i primi punti su cui focalizzarsi per dare un’impronta al nostro locale. Le decorazioni rappresentano uno step fondamentale per donare carattere ai nostri spazi, facendo in modo di lasciare un ricordo in ciascun cliente.

Non è necessario spendere tanti soldi, se si hanno delle belle idee è possibile anche realizzare qualcosa fai da te! Se invece non badiamo a spese, ci sono tante decorazioni più complesse (che però richiedono la mano di un esperto) da poter riprodurre.

Varie idee di decorazioni

In primis abbiamo la più semplice, data dall’uso del colore e dalle sue differenti gradazioni; con l’impiego di uno o più colori per parete è possibile ottenere un bellissimo effetto ottico. Tenendo in considerazione che ogni tonalità di colore ha una particolare influenza sugli stati d’animo, potrebbe venir fuori qualcosa di interessante e soprattutto emozionante.

 

decorazioni-murali

Un’altra opzione carina è quella di lasciare le pareti con mattoni a vista o applicarvi una carta da parati per avere lo stesso risultato e ottenere un effetto retrò e vintage.

 

decorazioni-murali O ancora applicare una tra le svariate tecniche di pitturazione, che permettono di ottenere un effetto diverso dalla tinta unita; tra queste troviamo:  spugnatura, sabbiatura, velatura  e tante altre.

decorazioni-murali

Arriviamo poi alle decorazioni murali vere e proprie ossia quelle che vedono l’utilizzo di stancil o trompe l’oil. Ossia rispettivamente: la creazione di motivi anche fai da te attraverso degli stampi reperibili in commercio e la decorazione di una parete giocando su prospettive ed ombre per dare ampiezza, luce e luminosità al locale.

In genere con il trompe l’oil (che significa appunto: inganno dell’occhio) si realizzano porte, finestre finte o paesaggi spettacolari per dare un senso di maggiore spazio o semplicemente per godere di ambienti suggestivi anche in uno studio medico o in un ufficio.

decorazioni-murali

Rinnovare le pareti con i quadri

Tra le numerose decorazioni murali e le infinite tecniche per realizzarle, non possiamo non citare anche gli amatissimi quadri.

decorazioni-murali

Addio ai muri spogli!!! Decorare le pareti con quadri di ogni dimensione e genere è ormai diventato un vero e proprio trend.

Opere d’arte, stampe vintage, ritratti, quadri astratti e tanto tanto altro, l’importante è che siano grandi o che tanti piccoli ne formano uno gigante.

decorazioni-murali

I quadri sono capaci di arricchire qualsiasi ambiente in modo semplice, efficace ed elegante.

arredamento-shabby-chic

Arredamento Shabby chic: un’idea originale, trendy ed elegante!

L’arredamento shabby chic, che prese piede negli anni ’80 in America, è attualmente molto diffuso in tutto il mondo. Elegante, moderno e vintage è perfetto come arredamento per negozi e non solo!

Un insieme di mobili vintage, un arredo un po’ retrò ed un pizzico di modernità, costituiscono un’impeccabile trilogia che crea uno stile particolarmente originale: lo shabby chic.

L’arredamento shabby chic è riconducibile a tre concetti principali:

  • Personalizzazione
  • Riciclo
  • Fai da te.

È famoso anche per l’utilizzo di colori tenui che permettono un giusto equilibrio tra vintage e moderno e aiutano ad illuminare l’ambiente.

Qualsiasi mobile o complemento d’arredo ha una sua versione shabby chic e nel caso in cui proprio non trovate ciò che fa al caso vostro, potete pur sempre adottare la tecnica d’arredamento shabby chic fai da te!

Personalizzate l’elemento che avete preso in considerazione e trasformatelo in shabby, usando una vernice in gesso o il doppio colore.

 

Dal tradizionale allo shabby chic

Un principio del tutto shabby chic è sicuramente quella di andare contro corrente, un’idea carina e originale infatti sarebbe quella di utilizzare dei tavoli di forma, colore e dimensione diversa tra loro, al posto degli scaffali. Oppure nel caso di un negozio d’abbigliamento, trasformare i classici stend metallici, in stend in legno, per creare un’atmosfera suggestiva e diversa.

arredamento-shabby-chicarredamento-shabby-chic

Utilizzateli per promuovere i vostri prodotti o capi d’abbigliamento. Lo scaffale è qualcosa che ci aspettiamo entrando in qualsiasi negozio, i tavoli e gli stend in legno invece generano un effetto davvero interessante che incuriosisce e cattura inevitabilmente il cliente, spingendolo senza dubbio a ritornare.

 

I pallet nell’arredo shabby

I migliori amici dello stile shabby sono i pallet (i cosiddetti bancali), i quali regalano tante possibilità di arredo.

Da un pallet che è in genere destinato allo smaltimento, si possono ricreare tavoli, divani, base di appoggio, pareti, posti a sedere e contenitori.

Basterà dipingerli di colori diversi, livellarli e tagliarli in base alle proprie esigenze ed il gioco sarà fatto!

arredamento-shabby-chic

 

Il passato riprende vita

Tutto ciò che possedete di antico, dei vostri nonni, zii, oggetti vecchi che tenete da anni nello scantinato, non buttateli…trasformateli!

I mobili che trovate, dipingeteli o sbiancateli, cercando di ricreare un effetto naturale.

arredamento-shabby-chic

Date spazio alla fantasia e riportate in vita tutti quei mobili vecchi e abbandonati.

Se invece non ne siete in possesso, potete o recarvi direttamente in negozi o mercatini dell’usato oppure cercate online qualche piattaforma di arredo in stile vintage da dove poter acquistare.

 

I must have dell’arredo shabby chic

Arredamento shabby chic vuol dire che non potete fare a meno di:

  • Lampade vintage;
  • Lanterne in legno;
  • Pallet;
  • Quadri particolari, anche fai da te;
  • Candele, candelabri, e luci in stile vintage;
  • Tende shabby, in materiale morbido e naturale come il lino e il cotone, con tonalità sul rosa, azzurro e grigio;
  • Dettagli in vetro;
  • Fiori freschi e rose secche.

 

Sbizzarritevi con il vostro arredamento shabby chic!

pareti-in-mattoni-a-vista

Una delle soluzioni più romantiche, tradizionali e calde per dare un tocco personale al vostro locale possono essere le pareti con mattoni a vista.

Le pareti con mattoni a vista sanno regalare un’atmosfera calda ed intima ad ogni ambiente, perciò potrebbero essere la scelta giusta e state cercando un modo per personalizzare il vostro locale.

la texture raffinata, unita alla possibilità di scegliere tra vari colori, modelli, consistenze e materiali, vi permetterà di personalizzare la vostra parete in base ai canoni estetici ed alle esigenze commerciali.

pareti-con-mattoni-a-vista

Molti gli stili tra i quali è possibile scegliere, differenti le tipologie di pareti con mattoni a vista che si possono realizzare anche per dare valore e maggior ampiezza ad ambienti piccoli come bistrò o mini ristoranti.

Pareti con mattoni a vista: la pietra naturale

Se il vostro ristorante ha un’anima “rustica” i mattoni a vista saranno perfetti per rievocare i rivestimenti delle pareti antiche.

La pietra naturale, utilizzata nella tradizione per realizzare architetture rustiche, regala oggi un’importanza ed una bellezza senza tempo.

Le pareti di mattoni a vista in pietra naturale sanno donare fascino ed una nota raffinata all’ambiente, creando un’atmosfera armonica, ricca di stile ed accogliente.

Pareti con mattoni a vista: altri materiali

Naturalmente la pietra naturale ha un costo più elevato, ma esistono soluzioni più economiche.

Potreste infatti scegliere pareti in mattoni a vista optando per un rivestimento in cemento ad effetto mattoncino oppure in grès con effetto mattone.

Altrimenti si potrebbe addirittura pensare ad un pannello mobile, che ha il vantaggio di essere semplice da installare, economico, e si può cambiare come posizione nel locale.

Maggiore versatilità con il pvc

Da poco immessi sul mercato, i pannelli in pvc garantiscono diversi vantaggi: non rappresentano una soluzione definitiva, come potrebbe essere una parete in muratura. Possono infatti essere montati, smontati e rimontati a seconda delle vostre esigenze, dando vita a nuovi oggetti e pareti in base all’utilizzo che ne dovete fare.

Inoltre, i blocchi in plastica sono altamente versatili dal punto di vista estetico in quanto disponibili in vari colori e motivi, sia dal punto di vista pratico in quanto si adattano a qualsiasi metratura.

Per ogni consiglio rivolgetevi allo staff di Emiliano Arredamenti!

 

locali-sulla-spiaggia

Un viaggio tra i migliori locali sulla spiaggia d’Italia: ecco dove poter cenare, ballare e rilassarsi con gli amici a due passi dal mare

L’Italia offre al turista luoghi storici ed artistici unici al mondo, ma anche bellezze paessaggistiche da togliere il fiato, specialmente lungo la costa. Non possono quindi mancare meravigliosi locali sulla spiaggia tutti da scoprire.

Dato l’approssimarsi della stagione estiva, abbiamo quindi pensato di raccogliere una selezione di alcune delle migliori spiagge dove passare una notte di ballo e di svago: dal mar Tirreno allo Ionio, passando per la riviera Adriatica.

Locali sulla spiaggia: da Nord a Sud

Una delle mete più ambite da giovani e adulti è la Versilia, con i suoi locali di tendenza e le sue spiagge ricche di stabilimenti balneari. Forte dei Marmi resta la destinazione più gettonata ed è qui che possiamo trovare La Capannina dei Franceschi, attività storica resa celebre dai film di Jerry Calà e Christian de Sica durante gli anni Ottanta.

La Capannina ha rappresentato e continua a rappresentare un punto di ritrovo per divi dello spettacolo, sportivi, politici e grandi industriali. Oltre alla discoteca, al ristorante e al piano bar, la struttura possiede diverse sale per celebrare eventi e matrimoni o per svolgere meeting e convegni.

A pochi chilometri c’è Marina di Pietrasanta, dove troviamo l’Otras Beach Club. Il locale è stato ideato dai migliori designer della penisola, basandosi sui concetti del beach entertainement e della club culture internazional.

Per quanto riguarda il versante adriatico la tradizione ci indica le coste della riviera romagnola: Rimini e Riccione restano una tappa obbligatoria per chi ama ballare in spiaggia.

Il Cocoricò, nonostante le polemiche degli ultimi anni, continua a rappresentare la vera attrattiva di Riccione: con i suoi ospiti internazionali e le sue serate da tutto esaurito è uno dei club più celebri e frequentati di tutta Europa.

Si trova invece a Milano Marittima tappa obbligata sarà il Papeete Beach, noto per le compilation estive che hanno accompagnato generazioni di giovani. I party firmati Papeete tra l’altro arrivano sulle spiagge di tutta Italia con i tour estivi On the road.

Ma è il Salento che negli ultimi anni ha battuto ogni record di presenze, balzando in cima alle classifiche delle mete preferite dai turisti italiani e stranieri.

Qui possiamo trovare grandi locali che si affacciano sulle splendide spiagge salentine: su tutti il Samsara Beach di Gallipoli, la città salentina più quotata soprattutto tra i giovani. Questo locale, con la sua location stupenda, è diventato un punto di riferimento e un fenomeno quasi inarrestabile rivoluzionando l’idea di Beach Party, facendone un vero e proprio evento imperdibile.

Il Samsara Beach è tra le discoteche in spiaggia più famose e apprezzate d’Italia, resa ancora più celebre dai tour invernali, organizzati nei migliori beach club d’europa, e dai Winter Beach Party in periodo natalizio che hanno esteso l’attività del locale a tutto l’anno.

Se invece siete sul versante opposto della penisola salentina, potete andare alla Bahia, in località Alimini nei pressi di Otranto. Lo stile è quello di un lounge beach bar frequentato da un pubblico selezionato, con un notevole colpo d’occhio offerto dal panorama e dai giardinetti in stile esotico e tropicale.

Tra i locali sulla spiaggia più amati d’Italia ci piace anche ricordare il Blanco Hotel a Castellaneta Marina (Ta), o il noto Ristorante Assudiest a Bari, entrambi oggetto di restyling da parte dello staff di Emiliano Arredamenti.

arredare-bar-stile-vintage

L’old style, quel fascino dal sapore un po’ antico e nostalgico, potrebbero essere la soluzione giusta per conferire carattere e personalità al vostro locale. Ecco come arredare un bar in stile vintage.

La moda degli anni sessanta e settanta esercita da sempre un certo fascino, specialmente quando si tratta di locali di ristorazione. Lo stile retrò, o modernariato, può rappresentare infatti la chiave del successo della vostra attività perché permette una forte caratterizzazione del vostro bar, pasticceria o ristorante facendovi ricordare a lungo dai clienti. Se state pensando quindi di arredare un bar in stile vintage, ecco tutti i consigli utili.

Si tratta di una tendenza di design che prende spunto dalla ricerca di pezzi unici divenuti vere e proprie icone di stile.

Gli anni che in genere vengono presi in considerazione sono gli anni ’30-’40 sino agli anni ’60. Si tratta di anni fondamentali per l’interior design, caratterizzati da pezzi d’arredo dalle linee importanti, belle ed eleganti. Il focus di questi anni sono oggetti quali lampade, divani, tavoli e sedie: tutti elementi perfettamente includibili in un locale di ristorazione.

Arredare un bar in stile vintage: l’importanza degli esperti

Nell’ambito dunque dei bar e pasticcerie, gli anni più acclamati del vintage sono quelli dei caffè all’italiana, della Dolce Vita, delle gelaterie artigianali ante litteram.

arredare-bar-stile-vintage

Un locale concepito in stile vintage si deve riproporre quindi, per prima cosa, l’obiettivo di riprodurre in tutto e per tutto l’atmosfera degli anni che si vogliono rievocare. Occorre prestare particolare attenzione ai particolari, dato che si tratta di periodo storico noto a una larghissima parte del pubblico.

Tutto deve quindi essere realizzato con una reale attenzione al periodo storico di riferimento, facendo sì che ogni particolare sia scelto con attenzione, credibile e plausibile.

Questo vuol dire che non basta limitarsi a qualche pezzo di arredo di design per ottenere l’atmosfera voluta, ma tutto, dagli arredi alle attrezzature, per arrivare alle divise del personale, deve avere una sua logica. Un’impostazione del genere comporta, quindi, una serie di opzioni a livello progettuale.

Più difficile invece scegliere un’impronta di arredamento vintage trasversale, in cui vengano mixati oggetti d’arredo di periodi o provenienze differenti, uniti tra loro in modo da creare un tutto armonico.

arredare-bar-stile-vintage

È una tipo di soluzione perfetta ad esempio per un lounge bar di nuova concezione e dagli spazi molto ampi, in cui i posti a sedere, anziché i tavoli, sono concepiti come piccoli salottini, composti da poltrone e divani che circondano un tavolino.

In questi casi le sedute possono essere in diversi stili, dalle poltrone e divani in pelle stile inglese anni Quaranta e Cinquanta, a quelli rivestite in tessuto con gambe in legno o metalli anni Cinquanta e Sessanta.

L’accostamento di stili così diversi può risultare di grande effetto, ma se non si possiede un gusto raffinato diventa solo confusionario. Da qui l’importanza di affidarsi ad arredatori professionisti che sappiano affiancarvi nella progettazione di locali di tale specie.

Emiliano Arredamenti può rappresentare la soluzione ideale per voi. Affidatevi ai nostri esperti per arredare un bar in stile vintage.