All posts tagged consigli

pannelli solari

Per ottimizzare i costi energetici del vostro locale, e contribuire a ridurre le emissioni di gas nocivi, i pannelli solari possono rappresentare una vera svolta. Ecco tutto ciò che dovete sapere.

I costi dell’energia continuano a salire, mentre quelli dei pannelli solari scendono. È forse arrivato il momento giusto per affidarsi alle energie alternative, per promuovere una cultura diversa anche attraverso le nostre scelte quotidiane.

Se siete titolari di un esercizio commerciale e vorreste saperne di più in merito al funzionamento, ai costi ed a tutto ciò che concerne i pannelli solari, ecco tutto ciò che dovete sapere!

Perché scegliere i pannelli solari

I pannelli solari hanno interessanti vantaggi economici e ambientali. Inoltre, consentono una completa indipendenza da altri fornitori di energia.

Più in dettaglio, installare dei pannelli solari permette di essere meno dipendente dall’aumento dei prezzi delle compagnie energetiche e, quindi, di risparmiare in modo considerevole.

Ma non solo.

Grazie ai pannelli solari il valore stesso dell’immobile cresce di molto: un’etichetta energetica positiva non influisce solamente sul prezzo finale, ma anche sulla possibilità stessa di vendere il locale più velocemente.

Questioni tecniche: il tetto del vostro locale consente l’installazione dei pannelli?

Per avere la certezza che il tetto del vostro immobile sia adatto ad ospitare pannelli solari, occorre considerare vari fattori, tra cui le condizioni del tetto, l’angolo di inclinazione verso il sole e l’ombra presente.

Le condizioni del tetto

E’ importante che il tetto possa supportare il peso e la struttura dei pannelli solari, tale verifica deve essere necessariamente effettuata da un esperto. In media, le dimensioni di un pannello solare sono 1,6 metri di lunghezza e 1 metro di larghezza, il che significa che una media di 1,6 m2 di superficie del tetto viene occupata. Il peso medio per un pannello solare, inoltre, è compreso tra 18 e 23 kg.

La resistenza del pannello solare sul tetto dipende anche dalla presenza del vento. Se il vento è forte, i pannelli solari devono essere resi più pesanti.

La pendenza verso il sole

La posizione del tetto e dei pannelli solari è determinante. I pannelli solari devono infatti essere orientati verso sud, in pieno sole e con un angolo di inclinazione di circa 35% gradi.

Inoltre, l’angolazione di inclinazione verso ovest, est e nord può fornire una resa diversa. Anche qui, un esperto risolverà i vostri dubbi.

L’ombreggiatura

La limitazione più importante per i pannelli solari è l’ombra. Se il tetto è ombreggiato per gran parte della giornata, questo può ridurre il rendimento fino al 20%.

Supponiamo che il tetto sia in ombra per tutto il pomeriggio: in tale ipotesi può essere vantaggioso orientare i pannelli solari a est ed utilizzarli la mattina.

Quali i costi e quanto si risparmia?

Rispondere a questa domanda non è semplice, in quanto il fabbisogno energetico di un locale commerciale non è paragonabile a quello di un’abitazione privata.

In linea di massima, per avere un’idea orientativa, si può considerare che per un utilizzo che soddisfi circa 4 persone il numero dei pannelli da installare è di 22, per un esborso compreso tra i 9.000 ed i 10.000 euro che si possono ammortizzare in circa 8 anni.

Ristrutturare in ottica green

Dopo aver affrontato a lungo il tema del rinnovamento del vostro locale commerciale, facciamo oggi un focus su come ristrutturare in ottica green. Non solo nelle nuove costruzioni, ma anche nelle ristrutturazioni edilizie è infatti possibile privilegiare materiali ecologici e sostenibili, migliorando in questo modo la salubrità degli ambienti!

L’importanza di rispettare l’ambiente è una tematica di sempre maggiore attualità. Ogni giorno la comunità scientifica ci segnala quanto sia pericolosa la direzione verso cui stiamo andando, l’inquinamento costante ed i cambiamenti climatici che ne stanno conseguendo. Se nell’edilizia delle nuove costruzioni tanto si sta facendo per migliorare l’approccio all’ecologico, anche ristrutturare in ottica green può fare molto.

La scelta dei materiali con cui affrontare la ristrutturazione è il primo passo per ottenere un rinnovamento profondo ed ecosostenibile. In quest’ottica, prediligete quei prodotti composti per almeno l’85% da risorse vergini rinnovabili: pretendete sempre certificati emessi da enti riconosciuti e non vi accontentate della presenza del termine “ecologico” sulla confezione. Affidatevi a consulenti esperti come noi di Emiliano Arredamenti!

Ma vediamo nel dettaglio quali materiali preferire per ristrutturare in ottica green il vostro locale.

Gli intonaci

Utilizzate prodotti a base di calce naturale sia per esterni che per gli interni, mentre in ambienti confinati si possono utilizzare anche gli intonaci in terra cruda. Questi ultimi presentano ottime caratteristiche di regolazione del clima interno e assorbimento/abbattimento dei rumori, non richiedono tinteggiatura in virtù delle splendide tonalità naturali (esistono in commercio svariati colori) e possono essere resi impermeabili grazie a particolari trattamenti a base di cere ed oli naturali.

I pavimenti

Il materiale più utilizzato rimane il legno a condizione, però, che provenga da foreste certificate, richieda finiture naturali (a base di olio di lino, estratti di erbe, resine naturali…) e venga utilizzata la posa a secco, per evitare l’impiego di collanti nocivi.

Anche l’argilla naturale può essere applicata per rivestire il pavimento per ristrutturare in ottica green: opportunamente battuta e trattata con finiture naturali diventa infatti un’alternativa sana ed economica al tanto usato battuto di cemento.

Questo tipo di pavimentazione ha un aspetto molto accogliente in quanto presenta colori e tonalità molto caldi, è facilmente mantenibile ed è adatto anche a situazioni di intenso calpestio.

Ulteriori possibilità per le pavimentazioni possono essere: il bambù, il sughero ed in linoleum (realizzato con olio di lino, calce, resine naturali, farina di legno e di sughero, iuta e pigmenti, durevole, resistente, con ottime caratteristiche igieniche).

Isolamento termico e acustico

Un modo molto efficace per ristrutturare in ottica green è anche quello di realizzare un perfetto isolamento termico ed acustico.

La scelta del tipo d’isolamento va progettato da tecnici esperti in materia, soprattutto in caso di recupero edilizio, in quanto influisce sul consumo energetico, ma anche sui problemi legati all’umidità.

Per isolare termicamente il vostro locale potete ricorrere a prodotti naturali traspiranti come la lana di legno o le fibre di sughero, lana o canapa che regolano in maniera naturale le condizioni di umidità interna e impediscono sia l’ingresso di freddo sia la fuoriuscita di calore.

La scelta degli infissi anche in tal caso può rivelarsi vincente, specialmente se orientati in maniera tale da sfruttare al massimo il calore solare.

Per l’isolamento acustico, infine, si può intervenire sulle pareti, sui pavimenti e sui soffitti con feltri di iuta o canapa, tappetini di gomma che vanno fissati interponendo uno strato d’aria in modo da aumentare l’efficacia dell’intervento. Molto efficaci anche doppi o tripli vetri applicati ai serramenti.

Levante prof 2019

Per la prossima edizione di Levante Prof 2019 un invito esclusivo per voi da Emiliano Arredamenti

La nuova edizione di Levante Prof 2019, la fiera dedicata al vero “made in Italy” agroalimentare, sta per fare il suo debutto presso la Fiera del Levante di Bari dal 10 al 13 Marzo 2019.

Questa fiera internazionale a cadenza biennale conferma il suo ruolo di prestigiosa vetrina del settore agroalimentare, richiamando una folta schiera di professionisti e buyer in un’unica location. E’ un’occasione unica, dedicata ai settori della panificazione, pasticceria, pizzeria, pasta fresca, gelateria, birra, vino, bar, ristorazione, alimentazione, confezionamento, pubblici esercizi & hotellerie.

La grande novità di quest’anno è il padiglione espositivo interamente dedicato all’alimentazione Bio, Vegan, Gluten Free e privi di lattosio.

L’obiettivo della manifestazione è quello di riunire l’intera filiera del grano, il comparto della trasformazione e lavorazione delle materie prime, del packaging e degli arredi in un’unica location così da rafforzare questi settori e offrire agli addetti ai lavori concrete opportunità di business, anche sul mercato dei Paesi Balcanici.

Ma soprattutto, in un periodo storico di grandi contraffazioni dei nostri prodotti, riaffermare con forza il prestigio e la qualità del vero Made in Italy.

Sarà un tuffo nell’autentico know how italiano accompagnato da un ricco programma di eventi – come dimostrazioni e forum di approfondimento -, oltre che da gare e concorsi che consentiranno ai Maestri del settore di sfidarsi in competizioni di alto livello.

Levante Prof 2019 ed Emiliano Arredamenti: scarica il tuo invito gratuito

Emiliano Arredamenti sa quanto sia importante, per chi è nel settore, rimanere sempre aggiornato e scambiare il proprio know how con altri professionisti; per questo vi offre un invito in fiera scaricabile gratuitamente a questa pagina.

Basta compilare il modulo che trovate sul nostro sito per ricevere l’invito esclusivo a voi riservato.

Con Emiliano a Levante Prof 2019: un’occasione da non perdere!

Pantone 2019

Quali sono le tendenze colori Pantone 2019 più calde per il nuovo anno? Ecco svelato il colore più trendy per l’arredamento del vostro negozio!

Pantone è l’autorità indiscussa in tema di colori per la casa, i mobili, la moda e il design. Icona pop di designer, architetti e graphic designer, l’azienda statunitense Pantone è diventata negli anni punto di riferimento per la classificazione universale dei colori. Dopo aver visto i colori Pantone 2018 perfetti per la passata stagione, oggi parliamo di quali sono i colori Pantone 2019 più trendy per il nuovo anno!

Se siete alle prese con il rinnovo del vostro locale potreste prendere spunti per dare la giusta colorazione che sia in linea con le tendenze dell’interior design per l’anno in corso.

Pantone 2019: il new Living Coral!

Il Pantone 2019 è stato appena annunciato: l’anno nuovo si apre con il Living Coral, un colore che racchiude gioia, ottimismo e amore per la Natura.

Leatrice Eiseman, executive director di Pantone Color Institute, associa questa cromia ad una generale esigenza di connessione umana, reale e anche digitale.

Pantone 2019

Il corallo è un rifugio naturale per le creature del mare e ben rappresenta il senso di calore, nutrimento, energia di cui tutti noi abbiamo bisogno e che ci auguriamo per questo nuovo anno.

Pantone 2019 Living Coral: come abbinarlo

Per gli interni, le sfumature del corallo danno un tocco di energia e personalità.

Ovviamente è perfetto per tutti quei locali sul mare o, in generale, di stile marinaresco o in abbinamento al turchese e ai blu.

Per non strafare, potete abbinare questo Pantone 2019 alle sfumature del verde o dell’ottanio.

Insomma spazio alla fantasia con questa deliziosa sfumatura corallo!

rinnovare negozio

Nella nostra guida su come rinnovare il negozio step by step, è arrivato il momento di parlarvi del nuovo arredamento e di come disfarci delle cose che non occorrono più.

Il grande progetto che avete intrapreso con il nuovo anno, rinnovare il negozio o la vostra attività commerciale, sta prendendo sempre più forma? Merito anche dei nostri spunti e suggerimenti su come procedere pur senza spendere una fortuna! Da qualche settimana infatti abbiamo iniziato a presentarvi una mini guida al cambiamento, partendo dalle vetrine sino alle pareti e all’ illuminazione.

Oggi proseguiamo con il cuore pulsante di ogni locale commerciale, qualunque ne sia la destinazione merceologica: l’arredamento perfetto.

È proprio l’arredamento, infatti, a conferire carattere e personalità all’ambiente. Un arredamento sapientemente congegnato, infatti, aiuterà moltissimo ad attirare i clienti e a farli sentire immediatamente nel “posto giusto”, per così dire.

Al contrario, un arredamento scadente, di pessima qualità o che ben poco abbia a che fare con la categoria di prodotti venduta farà crollare gli affari.

Pensateci bene. Trovereste confortevole un ristorante, ad esempio, con tavoli sgangherati e sedie in plastica? O ancora, sempre per fare degli esempi, un negozio per bambini con mobilio antiquato, polveroso e dai colori tetri? Crediamo davvero di no.

Ecco dunque che ne rinnovare il negozio dovrete avere un occhio di particolare riguardo proprio all’arredamento.

Rinnovare il negozio: i giusti mobili ed accessori

Innanzitutto che sia chiara una cosa: per modificare l’arredamento del vostro negozio non occorre spendere una fortuna.

Se la necessità o la voglia di cambiare mobili è forte, ma non lo è altrettanto il budget non perdiamoci d’animo.

Molto spesso infatti basta cambiare la disposizione dei mobili per trasformare il negozio. In questo, vi consigliamo di farvi aiutare da chi, da sempre, opera nel settore dell’arredamento per negozi: lo staff di Emilano Arredamenti sarà lieto di mettere a vostra disposizione la propria decennale competenza in materia.

Bastano anche pochi pezzi di arredamento ma efficaci per dare un nuovo tocco al locale e rinnovare il negozio in maniera tale che acquisti un aspetto completamente diverso.

rinnovare negozio

Una cassettiera shabby, un divano in pelle, una specchiera importante…spazio alla fantasia!

Rinnovare il negozio: eliminiamo le cose inutili!

Come insegna la guru del riordino Marie Kondo, il proprio spazio abitativo riflette molto la nostra personalità. Questo consiglio vale sia per la propria casa, ma anche per il proprio locale: uno spazio ordinato trasmette un’idea di calma, pulizia e professionalità che attira sempre i clienti.

Via dunque tutto ciò che è superfluo, eliminiamo le cose inutili!

Riducendo le cianfrusaglie riusciamo anche a migliorare la spazialità degli ambienti ed a porre il focus solo dove veramente importanti, ossia gli elementi da vendere o gli ambienti che fanno loro da cornici.

Come sempre, contattateci per un sopralluogo ed un preventivo: abbiamo la soluzione giusta per voi.