Abbinamenti cromatici per l’ arredamento!

Abbinamenti cromatici per l’ arredamento!

In questo articolo vi parleremo degli abbinamenti cromatici ideali per la perfetta realizzazione di un arredamento.

Arredare non significa solo scegliere i mobili e gli oggetti ma anche e sopratutto scegliere i colori giusti per conferire all’ambiente un’atmosfera calda, armonica ed accogliente, è per questo che sono estremamente importanti gli abbinamenti cromatici!

Gli abbinamenti cromatici possibili sono così tanti, che il rischio di sbagliare è davvero alto. Seppur sia importante scegliere i colori in base alle proprie preferenze,  è giusto essere informati e “studiare” prima di farsi influenzare troppo dalle emozioni e combinare pasticci!

Effettivamente la percezione del colore per l’uomo non è solo legata alla vista ma anche e sopratutto alle emozioni che possono influenzare lo stato d’animo dell’individuo, infatti tutti i colori sono abbinabili ad un’emozione o sensazione. Ma nonostante questa percezione sia per lo più soggettiva, è bene conoscere alcuni concetti sulla psicologia dei colori per realizzare un arredamento da sogno.

Qui di sotto troverete le varie tipologie di tinte e i relativi abbinamenti, con qualche proposta di alcune attività commerciali firmate Emiliano Arredamenti!

Tinte calde

I colori caldi come il giallo, larancio ed il rosso infondono energia e calore; stimolano i rapporti sociali e risultano molto passionali. Quindi in una casa sono perfetti per la cucina e la zona pranzo, per quanto riguarda invece un’attività commerciale sono ideali per un ristorante, un bar, un hamburgeria.

Tinte fredde

I colori freddi come il blu, il viola ed il verde, sopratutto nelle loro tonalità più scure conferiscono agli ambienti un aspetto rilassante, fresco e arioso e sono ideali per stanze da notte di un hotel, per la zona massaggi di una spa o per un ristorante/cocktail bar dall’atmosfera soft come Palace Cafè.

abbinamenti-cromatici

Palace Cafè – Emiliano Arredamenti

 

Tinte neutre

I colori neutri e sobri che rimandano alla natura vanno bene per qualsiasi ambiente e si sposano perfettamente con le tinte azzurre e verdi. 

Il bianco ha la capacità di armonizzare i colori conferendo una sensazione di calma e pulizia. Ecco perché gli ospedali sono tendenzialmente bianchi.

Il nero invece favorisce i contrasti ed esalta i colori.

Il grigio manca di vitalità ma armonizza le tinte.

abbinamenti-cromatici

Macelleria Chiarulli – Emiliano Arredamenti

I colori influiscono sulla percezione dei volumi

Gli abbinamenti cromatici sono importanti anche perché i colori influiscono sulla percezione dei volumi. Se si utilizzano con intelligenza, i colori possono modificare la percezione degli spazi, dei volumi e dunque dell’ambiente in genere.

Ad esempio un colore chiaro rende visivamente più grande un ambiente piccolo; le tonalità più scure rendono un ambiente ampio più accogliente.

 

Abbinamenti cromatici: accordo armonico a due

Secondo questa tecnica particolare, è possibile abbinare due tonalità che si trovano in posizioni diametralmente opposte nel cerchio cromatico : rosso/verde; giallo/viola; blu/arancione. Questa tecnica di abbinamenti cromatici rende l’arredamento energico.

Abbinamenti cromatici: combinazione triadica

La combinazione triadica è una tecnica che consiste nell’associare tre tonalità di colori che sul cerchio cromatico formano un triangolo equilatero, come per esempio i colori primari, ossia giallo, blu e rosso.

Abbinamenti cromatici: la combinazione simmetrica complementare

Si tratta di una tecnica in cui si associa un colore ai due adiacenti al suo complementare formando un triangolo isoscele sul cerchio cromatico.

Abbinamenti cromatici: la tecnica del camaïeu

Questa tecnica si ispira al mondo dei cammei (gioielli realizzate attraverso l’incisione di una pietra o conchiglia) e riguarda l’abbinamento di colori che tra loro sono molto vicini sul cerchio cromatico: bianco, panna, tortora. Si tratta di abbinamenti cromatici molto equilibrati.

E voi avevate mai sentito parlare di abbinamenti cromatici? Avete mai usato una tra queste tecniche?